AnnunciAziende

AnnunciAziende

Info e annunci dal e sul mondo business

From the blog

catasto

Gli usi che si possono fare di una visura catastale

Stai acquistando una casa, un fabbricato o un terreno? Hai intenzione di rivenderlo o di apportare delle modifiche? Hai avuto in eredità una proprietà e devi suddividerla con 8 fratelli e sorelle?

Forse hai sempre creduto che il terreno dietro casa fosse dei tuoi amati nonni, invece salta fuori un nuovo proprietario. Un giorno il nuovo vicino improvvisamente sconfina nel tuo terreno affermando che gli spetta di diritto…

Case e terreni sono fonte di tante gioie e soddisfazioni, ma possono portare a diverbi, problemi e cause legali. E’ sempre utile avere una visura catastale aggiornata dei propri possedimenti.

Purtroppo dopo tanti anni e tante generazioni, non è raro trovare edifici o terreni che sono stati modificati, ripartiri o allargati senza conseguente variazione al catasto. Ottenere una visura catastale per effettuare accertamenti è facilissimo e può risparmiarti tante seccature.

Gli usi che si possono fare di una visura catastale sono molteplici. Questo documento è fondamentale per conoscere i dettagli dell’immobile.

Cosa possiamo scoprire da una visura catastale?

Le informazioni di base della visura indicano la rendita catastale dei fabbricati o il reddito dominicale dei terreni. I dati dei proprietari o usufruttuari, la classe dell’immobile e la dimensione in mq.

La localizzazione dell’immobile o del terreno è data dall’indirizzo, dal foglio e dalla particella, nonchè dal subalterno (se presente).

Inoltre è possibile richiedere mappe catastali dei terreni e planimetrie delle abitazioni per verificare confini e metrature.

Le preziose informazioni contenute nella visura sono necessarie in caso di variazione di proprietà successiva alla vendita o alla successione. In questi casi infatti fornire il documento è obbligatorio.

I dati inoltre servono a stabilire la rendita catastale da inserire nella dichiarazione dei redditi. Sulla rendita vengono stabiliti i prezzi di vendita e vengono calcolate le imposte comunali come IMU e TASI.

Tutti questi dati possono essere richiesti anche se non sei ancora il proprietario, basta conoscere i dati anagrafici del proprietario attuale oppure i dati fondamentali dell’abitazione come l’indirizzo o la particella catastale.

Come richiedere la visura catastale? Viene rilasciata in forma cartacea dagli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate oppure al catasto del Comune sul quale è situato l’immobile.

In alternativa puoi richiederla in formato digitale sul sito dell’Agenzia evitando code e risparmiando tempo. Per farlo dovrai essere registrato ai servizi online. Se sei il proprietario la consultazione è gratuita, altrimenti dovrai effettuare un piccolo pagamento.

Tuttavia, bisogna tenere conto del fatto che le informazioni del catasto non sempre sono aggiornate. Questo è un punto dolente e un motivo in più per verificare.

Se stai per diventare proprietario o devi rivendere l’immobile o il terreno, meglio scoprire subito quali sono le azioni da intraprendere per evitare brutte sorprese e lungaggini burocratiche.

Per ottenere assistenza puoi andare sul sito Geometraantoniomassari.it, dove un geometra esperto ti darà supporto per ottenere la visura e per tutte le pratiche ad essa collegate.