AnnunciAziende

AnnunciAziende

Info e annunci dal e sul mondo business

From the blog

Come scegliere i prodotti impermeabilizzanti migliori

Come scegliere i prodotti impermeabilizzanti migliori: l’importanza della qualità

L’impermeabilizzazione della casa è una scelta che va fatta in modo ponderato. Rendere impermeabili i tetti e le superfici, infatti, è fondamentale per non avere infiltrazioni che possono minare la struttura della casa.
L’impermeabilizzazione può avvenire a livello del tetto, sotto le tegole o i pannelli che lo coprono, oppure a livello delle pareti. Spesso, infatti, l’acqua che si è infiltrata tende a colare lungo le pareti creando macchie di muffa o problemi strutturali. Per tutti questi motivi è fondamentale scegliere dei prodotti di primissima qualità, che innanzitutto eliminino tutte le tracce di acqua dal tetto e dalle pareti.

Fatti consigliare da un esperto

Per i migliori prodotti impermeabilizzanti è sempre meglio farsi consigliare da un esperto in materia, come ad esempio i tecnici di Tecsitsystem. Il parere di un esperto, infatti, è importante sia prima che durante i lavori. Molte persone, per risparmiare, tentano un’impermeabilizzazione fai da te con metodi molto rudimentali. Non solo questa scelta non porta i frutti sperati, ma anzi, può peggiorare la situazione. Andando a mettere le mani su tetti e pareti ormai resi fragili dalle infiltrazioni d’acqua si rischiano crolli e cedimenti strutturali ai quali non si è in grado di far fronte se non si è un professionista. Tra l’altro, una scelta affrettata può mettere a repentaglio la vita e la salute degli abitanti della casa.

Rispetta le esigenze dell’abitazione

Tutti gli edifici sono diversi, e anche i prodotti impermeabilizzanti devono esserlo. Quando ci si mette in condizione di impermeabilizzare casa bisogna prima di tutto conoscere la struttura della casa stessa. Gli edifici antichi, ad esempio, e ancor più quelli con vincolo storico-paesaggistico, devono rispettare determinati standard promossi dalla legge. Per questo motivo i prodotti per l’impermeabilizzazione devono essere il più invisibili possibile e non devono minare la struttura dell’edificio.
Gli edifici moderni, invece, sono più flessibili, ma anche in questo caso bisogna vedere come la casa è stata progettata: impermeabilizzare con materiali ad esempio troppo pesanti potrebbe creare delle differenze di bilanciamento e quindi dei crolli.

Valuta il tipo di prodotto in base al tipo di lavoro

L’impermeabilizzazione delle pareti e dei tetti passa attraverso diverse fasi, alle quali sono abbinati diversi prodotti. In base al tipo di lavoro da svolgere è opportuno scegliere i prodotti più indicati. Ad esempio, se prima dell’impermeabilizzazione bisogna rimuovere macchie di muffa o di umido dalle pareti, allora bisogna pensare a prodotti localizzati che asciughino il muro. Di solito questi prodotti sono a base di calce e se ne consiglia l’uso durante l’estate. Se, invece, non ci sono infiltrazioni ma bisogna svolgere un’impermeabilizzazione ex novo, allora si può passare direttamente alla posa di calcestruzzo sui tetti, sulle pareti e sulle fughe degli angoli, ovvero in tutti i luoghi dove l’acqua si potrebbe depositare e da lì infiltrare.