AnnunciAziende

AnnunciAziende

Info e annunci dal e sul mondo business

From the blog

Bonificare l’amianto in Sicilia

La bonifica amianto Sicilia è necessaria per far sì che i pericoli connessi a questo materiale possano essere scongiurati. Esso viene sotterrato o, per essere più precisi, conferito a una discarica in cui ci si occupa del suo smaltimento. L’amianto giunge già inertizzato e confezionato, per poi essere inviato a un’altra discarica che lo sotterra in un sito autorizzato. L’amianto, infatti, può essere unicamente smaltito ma non recuperato. I costi per la bonifica variano, ovviamente, a seconda della quantità e del peso. In genere una lastra di eternit ha un peso di 15 chili al metro quadro.

Per la bonifica amianto Sicilia, così come nelle altre regioni d’Italia, sono anche previsti degli incentivi dal punto di vista economico. A partire dal 1° gennaio del 2012 viene applicata una detrazione fiscale pari al 36% sulle ristrutturazioni edilizie, i cui lavori includono anche gli interventi di bonifica. L’applicazione di Iva ridotta al 10%, invece, è la base del regime agevolato che è previsto per le prestazioni di servizi che riguardano gli interventi di manutenzione che vengono eseguiti sugli immobili residenziali, sia che si tratti di manutenzione ordinaria sia che si tratti di manutenzione straordinaria. Per quel che concerne l’amianto, gli incentivi hanno a che fare con la sostituzione dei vecchi manti di copertura, così che possano essere adottati dei manti nuovi e caratterizzati da un livello di isolamento termico elevato.

La bonifica amianto è molto importante anche per scongiurare il fenomeno delle micro discariche abusive: non sono rari, infatti, i casi in cui questo materiale viene smaltito in maniera non corretta. Una situazione del genere non provoca solo una condizione di degrado dal punto di vista estetico, ma costituisce un vero e proprio pericolo sotto il profilo della sicurezza e della salute pubblica. Insomma, il rispetto della legge corrisponde al rispetto del vivere comune.