AnnunciAziende

AnnunciAziende

Info e annunci dal e sul mondo business

From the blog

monza

Come aprire la propria attività turistica a Monza

Il turismo è uno dei settori più prolifici in Italia: grazie alla storia e ai monumenti della nostra terra, infatti, sono moltissimi i turisti che ogni anno affollano le strade delle nostre città. Secondo l’agenzia nazionale italiana del turismo, infatti, nel 2019 il nostro paese è stato il quarto per numero di visitatori. Una volta che i vaccini saranno distribuiti e la situazione tornerà alla normalità ci si aspetta che il mercato del turismo torni a generare cifre record e, possibilmente, cresca ancora di più. Proprio per questo motivo, se si vuole investire su una nuova attività commerciale, si potrebbe prendere in considerazione di aprire la propria attività turistica a Monza, una città che offre grandissime possibilità per chi vuole investire e mettersi in gioco in questo settore, magari tramite l’apertura di un albergo o di un bed and breakfast.

Aprire un’attività di questo tipo non è difficile come si possa pensare: basta avere ben chiari i propri obiettivi e metterli in relazione con i propri fondi. Se si è già in possesso di una struttura adeguata, si dovranno contattare subito alcuni professionisti per avviare i lavori di adattamento: un fabbro per l’installazione serramenti Monza, un elettricista per l’impianto elettrico ed un idraulico per l’impianto idrico. Non è assolutamente consigliato strafare: se non potete permettervi di aprire un hotel, ripiegate su un ostello o su un bed and breakfast, che hanno costi di avvio dell’attività e di gestione molto più contenuti.

Quali sono i punti vincenti di un’attività turistica a Monza?

Se non si ha ancora a disposizione una struttura per ospitare la propria attività, oppure se si vuole essere davvero sicuri che l’attività turistica sia quella giusta, è naturale porsi delle domande. Una delle domande più frequenti è sicuramente “quali sono i punti vincenti di un’attività turistica a Monza?”. Rispondere a questa domanda non è semplice, ma ci sono alcuni indicatori che possono dare un’idea di quale sia la struttura più adatta.

Il primo punto di forza di una struttura turistica, sia essa u albergo, un ostello, un B&B o un hotel è la posizione: sicuramente turisti e ospiti in viaggio di lavoro tenderanno a preferire strutture vicino le zone centrali della città, oppure nei pressi di alcuni luoghi di interesse. Aprire la propria attività turistica vicino a monumenti, musei, centri per congressi oppure in una zona ben servita dal trasporto pubblico attirerà sicuramente una grande quantità di clienti. Al contrario, una struttura isolata potrebbe essere di interesse per alcuni ospiti alla ricerca di tranquillità, ma sicuramente non ci si dovrebbe aspettare una grande affluenza.

Il secondo punto di forza di una struttura di questo tipo è sicuramente il prezzo delle stanze. Non si tratta di essere i più economici a tutti i costi, ma di offrire un prezzo adeguato alla propria posizione ed ai servizi offerti, cercando di confrontare i propri prezzi con quelli della concorrenza, ma solo quando ha locali simili e offre gli stessi servizi.

Avviare l’attività e gestirla nel migliore dei modi

Una volta che la struttura sarà pronta, occorrerà arredare le camere degli ospiti e le aree come la reception e, se presenti, tutte quelle zone dedicate ad altre attività, come il ristorante, la sala per congressi, la piscina e qualsiasi altra sala per attività sia prevista. Scegliere l’arredamento più corretto non è semplice: la grandezza delle camere e l’età dell’edificio possono portarvi sulla giusta strada. Naturalmente, una volta arredata la vostra attività, si dovrà pensare al personale da assumere e a farsi pubblicità, magari costruendo un proprio sito internet e mettendo degli annunci si Google e sulle maggiori piattaforme che si occupano di viaggi e turismo.