AnnunciAziende

AnnunciAziende

Info e annunci dal e sul mondo business

From the blog

Come riconoscere un ambiente di lavoro sicuro

Quando si trova un lavoro, di questi tempi, si tende ad accettare il posto senza se e senza ma. Questa però, purtroppo è una pessima abitudine perché non è raro incappare in una situazione potenzialmente a rischio. Sono soprattutto i posti di lavoro all’interno di fabbriche e cantieri a far correre i rischi maggiori ai lavoratori, e allora, onde evitare problemi in seguito, la cosa migliore da fare prima di firmare un contratto, è quella di controllare che tutto sia in regola e a norma, ne va della vostra salute e anche della possibilità di lavorare in futuro. Basta infatti un banale incidente per compromettere anche irrimediabilmente le vostre capacità lavorative.

Perché è importante un ambiente di lavoro sicuro

Se si è trovato un posto di lavoro è sicuramente un’ottima notizia, tuttavia, prima di accettare il consiglio che possiamo darvi per esperienza, è quello di controllare che tutto in quell’ambiente sia a norma e segua i criteri delle norme di sicurezza vigenti. Non è raro, infatti, che in luoghi potenzialmente esposti a rischio accadano incidenti, talvolta anche banali, ma che possono procurarvi gravi conseguenze e impedirvi non solo di proseguire in quel lavoro, ma che possono compromettere irrimediabilmente la vostra salute e quindi la vostra capacità lavorativa futura.

Questo, in buona sostanza, è il motivo principale per cui spetta in primis a voi controllare tutto e non accettare un lavoro rischioso se non vi sono garanzie sufficienti per la vostra incolumità. Stiamo parlando quindi di luoghi dove il lavoro che vi si svolge è a rischio. Rientrano in questo ambito i cantieri edili e le fabbriche, di qualsiasi tipologia esse siano, ma maggiormente quelle che sono ascrivibili al settore del chimico, petrolchimico, siderurgico.

Cosa si deve controllare

sicurezza-02Per ogni ambiente di lavoro esistono delle chiare e specifiche normative sulla sicurezza. Prendetene atto e verificate sul campo che vengano tutte rispettate. Vediamo qualche esempio. Se accettate un posto di lavoro in un cantiere edile dovete verificare che gli altri operai indossino il casco e le scarpe antinfortunistiche. Se qualche vostro collega non le utilizza, significa che le norme di sicurezza non sono la priorità del vostro potenziale datore di lavoro. Stesso discorso vale per le protezioni da utilizzare quando si realizzano impalcature e si lavora su di esse. Una caduta accidentale da un’altezza elevata può significare anche la perdita della vita oltre che diverse lesioni anche importanti e irreversibili.

Per quanto riguarda le fabbriche, dovete controllare che tutti gli operai indossino un abbigliamento consono e sicuro, quindi eventuali caschi protettivi, mascherine, scarpe antinfortunistiche. Dovete inoltre controllare che tutti i macchinari siano sottoposti a regolari controlli, che siano rispettate le normative antincendio e che vi sia il personale preposto sia al rispetto di tali normative sia alla sicurezza e gestione di eventuali situazioni a rischio.

E se nonostante tutto si ha un incidente?

Se accettate il posto di lavoro offerto e le norme di sicurezza vengono tutte rispettate, ma nonostante ciò siete vittima di un incidente, dovete procedere alla richiesta di un indennizzo all’INAIL. Non è un aspetto che va trascurato, magari per paura di perdere il posto. Se tutto in regola non dovrete temere niente e fare immediatamente richiesta di quanto vi spetta. www.risarcimentifacili.com.

Risarcimenti Facili
Via Priva 10A, Como, CO, IT
02 8718 7527