AnnunciAziende

AnnunciAziende

Info e annunci dal e sul mondo business

From the blog

il caso svapo è stato chiuso definitivamente

Svapo Web è tornato online per la felicità dei suoi fan

Svapo Web è finalmente tornato

 

Finalmente il sito e-commerce Svapo web è tornato online per la felicità dei propri clienti, i quali si sono sempre dimostrati soddisfatti dei prodotti acquistati e, in particolar modo, della serietà dimostrata dal sito.

Tante sono state le recensioni positive scritte da coloro i quali hanno provato la vasta gamma di prodotti presenti sul Svapo web; sigarette elettroniche, atomizzatori, liquidi e ogni tipo di accessori, esclusivamente di alta qualità, che hanno addirittura superato le aspettative di chiunque li abbia provati.

 

Le vicende giudiziarie

 

Il sito era stata temporaneamente chiuso per alcuni problemi che avevano coinvolto l’imprenditore Acangelo Bove, il quale alla fine della vicenda ha dimostrato la sua totale innocenza.
Le accuse che erano state rivolte contro Arcangelo Bove, titolare dell’azienda Svapo web,sono state del tutto ritirate dal tribunale di Benevento, permettendo all’azienda che opera sul web di poter riprendere normalmente la sua attività commerciale.
Il sito web Svapoweb.it, è un famoso e-commerce che si occupa principalmente della vendita di sigarette elettroniche e di prodotti annessi, punto di riferimento di molti fumatori.
La notizia aveva turbato i tantissimi clienti, da sempre contenti e soddisfatti dei prodotti offerti dal sito-
Nei mesi scorsi Arcangelo Bove fu accusato per l’assenza di importanti documenti amministrativi relativi a della merce collocata nei propri magazzini commerciali.

Le fatture, infatti, non erano presenti all’interno della struttura, cosa ha dato origine alle accuse.

 

Innocente da sempre

Arcangelo Bove ha sempre affermato e proclamato la propria innocenza, dichiarando che la mancanza di questi importanti documenti era dovuta a problemi tempistici.

Arcangelo Bove ha dimostrato che i prodotti per cui non era stata emanata alcuna fattura, erano giunti in azienda in anticipo rispetto ai tempi previsti.
Prima che si potesse accertare che le dichiarazioni di Bove fossero sincere, il noto imprenditore ha dovuto affrontare numerosi problemi che gli hanno comportato anche delle perdite a livello economico.

Il sito svapoweb, infatti, è stato chiuso per diverso tempo, rendendolo offline e bloccando la sua attività commerciale; inoltre molta merce presente nel magazzino è stata sottoposta a controllo e poi a successivo sequestro.
Anche l’Anafe, l’associazione di Confindustria, lo aveva temporaneamte escluso, in attesa che fosse emessa la sentenza dal tribunale.

Arcangelo Bove totalmente innocente e svapoweb.it dinuovo online

Tutto ciò ha inciso profondamente sull’imprenditore, attaccato su più fronti, in quanto il sito di cui è titolare è un e-commerce molto noto sul web che aveva anche una folta clientela.

A ciò si è aggiunta anche l’attività dei mass media che hanno accusato l’imprenditore di presunta ricettazione ed evasione fiscale.

Arcangelo Bove ha intrapreso, quindi, la sua azione legale, venendo affiancato dal suo avvocato Vittorio Fucci; egli ha sempre affermato la sua innocenza e il rispetto della legge, ritenendo che ogni cosa andava dimostrata nei luoghi di giustizia.

Finalmente dopo varie azioni legali, Arcangelo Bove è riuscito a dimostrare la sua innocenza ed è stato prosciolto da ogni tipo di accusa.

La sentenza del tribunale di Benevento, infatti, è stata molto chiara: ha ritenuto che l’imprenditore non avesse consumato nessun reato e, di conseguenza, non avrebbe dovuto pagare alcuna sanzione.

Ciò ha permesso al sito web di poter finalmente riaprire e ricominciare la propria attività commerciale.
La vicenda di Arcangelo Bove di svapo web ha dimostrato come fosse completamente innocente ed estraneo ai fatti, permettendogli di poter ricominciare la propria attività lavorativa con tranquillità e serenità, ma soprattutto con la serietà che sempre lo ha contraddistinto.